Dal 12 ottobre 2017 obbligo di comunicare all’Inail gli infortuni di almeno un giorno

 

Si comunica che da domani 12 ottobre entrerà in vigore definitivamente l’obbligo per il datore di lavoro di comunicare per via telematica all’Inail, ai fini statistici e informativi, anche gli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza di almeno un giorno, escluso quello dell’evento. La comunicazione va effettuata entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico.

La finalità solo statistica affianca, senza intaccare, l’obbligo a fini assicurativi di comunicare gli infortuni superiori a tre giorni ex art. 53 D.P.R. n. 1124/1965.
L’obbligo trova la sua fonte nel decreto del Ministero del lavoro 183/2016 che ha fissato inizialmente tale
obbligo al 12 aprile 2017, ma l’intervento del Decreto “Milleproroghe” ha spostato le lancette di altri sei
mesi.

In caso di mancata comunicazione entro i tempi richiesti, per gli infortuni “brevi” scatta la sanzione amministrativa pecuniaria da 548 a 1.972,80 euro, che sale da 1.096 a 4.932 euro se la comunicazione omessa riguarda gli infortuni superiori ai tre giorni.

Di seguito riassumiamo brevemente gli obblighi relativi agli infortuni sul lavoro dopo le ultime
proroghe:

Impresa già esistente al 22 dicembre 2015

  • Conservazione del registro infortuni per 4 anni, quindi fino al 22 dicembre 2019;
  • Possibili controlli per verifica di eventi verificatisi ante 23 dicembre 2015.

Impresa costituita dopo il 23 dicembre 2015

  • Nessun obbligo di acquisto, vidimazione, conservazione, tenuta a disposizione, del registro
    infortuni.
  • Obbligo di comunicazione in via telematica all’Inail degli infortuni sul lavoro che comportano
    un’assenza di tre giorni oltre a quello dell’evento.

Tutte le imprese dal 22 marzo 2016

  • Il datore di lavoro trasmette all’INAIL la comunicazione di infortunio entro 2 giorni dal ricevimento
    della notizia (e della malattia entro 5 giorni), con riferimento ai dati del certificato medico.
  • Il datore di lavoro non deve più comunicare alle autorità di PS la notizia di infortunio mortale o con
    prognosi superiore a 30 giorni.

Tutte le imprese dal 12 ottobre 2017

  • Obbligo di comunicazione in via telematica ad Inail, ai fini statistici e informativi, degli infortuni su
    lavoro che comportano un’assenza da uno a tre giorni oltre a quello dell’evento.
2017-10-27T11:58:00+00:00